27 maggio: Jukebox Night

Circolo Arcipelago

JUKEBOX NIGHT
Chi non ascolta in compagnia…

sabato 27 maggio 2017 • ore 20:00

griglia e alternativa vegetariana
tutto in cortile!

LUOGOCOMUNE
Centro Sociale Culturale Arci
Via Speciano, 4 • Cremona
ingresso con tessera Arci 2017
_____________________________________

Abbiamo scippato l’idea al Circolo Arci Taun di Fidenza, ma è un furto legalizzato (abbiamo chiesto il permesso).
Il funzionamento è semplice: a ogni consumazione vi sarà dato un biglietto su cui scriverete la canzone che volete sentire. Portandolo allo spazio dj set, ascolterete il vostro brano preferito!
Qualche regola:
• valgono solo canzoni di durata tradizionale, niente macrosuite da 27 minuti;
• i brani verranno rigorosamente proposti nell’ordine di consegna (anche se state per andare via, non metteremo il vostro brano prima degli altri);
• la serata non incentiva in alcun modo il consumo di alcol (valgono anche le consumazioni analcoliche, che non siano l’acqua, e in generale è sufficiente una birra e una canzone per tutte e tutti).

26 maggio: Bernard Loffet • Live at Circolo Arcipelago

Circolo Arcipelago
La combriccola del folk

Bernard Loffet
concerto balfolk

venerdì 26 maggio2017 • ore 21:00

Luogocomune
Centro Sociale Culturale Arci
Via Speciano, 4 • Cremona
ingresso con tessera Arci 2016-2017
________________________________

Bernard Loffet non solo suona meravigliosamente l’organetto diatonico, ma è anche compositore e produttore di organetti. Ha origini bretoni e suona principalmente repertorio di danze tradizionali di quella terra. Il suo primo cd da solista, “Moteur!”, è uscito nel luglio 2005; il secondo, “Action!”, nel 2009. Per maggiori informazioni: diato.org/whoarewe.htm.

28 maggio: Stage di QI GONG • Daoyin Yangsheng Gong

Circolo Arcipelago
Scuola Popolare di Arti Marziali Cinesi

domenica 28 maggio 2017
ore 09:30-12:30
buffet veggie finale!

☯ Stage di QI GONG ☯
DAOYIN YANGSHENG GONG
Rafforzare tendini e muscoli

per iscrizioni e informazioni: 349 5324343 (Mauro)
per associarsi al Circolo: 366 1960679 (Marco)

Luogocomune • Centro Sociale Culturale Arci
Via Speciano, 4 • Cremona • stage riservato ai soci Arci 2016-2017
il ricavo verrà devoluto al Circolo a sostegno dei corsi 2017-2018

20 maggio: Viaggio al Termine della Notte • Cremona

VIAGGIO AL TERMINE DELLA NOTTE
CREMONA / 20 MAGGIO 2017
PIAZZALE DELLA CROCE ROSSA / ORE 19:00

Journey to the End of the Night (dal titolo del romanzo di Céline del 1932) nasce come grande gioco notturno negli ambienti universitari statunitensi negli anni Novanta e rapidamente si diffonde anche in Europa. Consiste in una gara notturna per le vie cittadine: i partecipanti, chiamati runner (si gareggia come singoli), sono muniti di una mappa che indica il percorso da compiere e devono superare sei checkpoint in meno tempo possibile senza farsi catturare dai chaser.

L’Associazione Culturale Giovanile Controtempo, il Circolo Arcipelago e Fun Cremona propongono questa iniziativa per la terza volta a Cremona, dopo il grande successo della prima edizione (datata 2013) e della seconda (maggio 2016).
Viaggio al Termine della Notte, fissato per sabato 20 maggio, segue questo programma:
• ore 19:00: accoglienza e apertura delle iscrizioni presso il punto di partenza della gara (Piazzale della Croce Rossa, nei pressi del Foro Boario);
• ore 19:30: partenza;
• ore 00:00: ritrovo al Circolo Arcipelago (Via Speciano, 4) per la festa di fine gara.

Questo il regolamento:
• puoi spostarti solo a piedi o con mezzi pubblici: no auto, taxi, biciclette, skateboard, roller ecc.;
• devi completare i checkpoint nel giusto ordine e prima che chiudano: la tua mappa non viene firmata se salti un checkpoint dalla sequenza;
• il tuo nastro deve essere ben visibile nella parte superiore del braccio in qualsiasi momento. Nascondere il nastro significa barare. Chi bara non gioca bene;
• i chaser non possono taggare i runner nelle zone di sicurezza segnate sulla mappa;
• se un chaser ti tagga devi arrenderti, consegnare il tuo nastro blu da runner e metterti il nastro rosso da chaser;
• i runner non possono “suicidarsi” cambiando nastro e diventando chaser;
• i chaser non possono taggare mentre stanno scambiando i nastri con il runner appena catturato: una cattura alla volta;
• le dispute si risolvono sempre a favore del runner (ad esempio, se un chaser ha taggato un runner a cavallo di una zona di sicurezza);
• Viaggio al Termine della Notte si fa anche in caso di pioggia.

19 maggio: Concerto per la Siria

 

Circolo Arcipelago

CONCERTO PER LA SIRIA
Serata benefit per Life4syria

Giovanni Ceccarelli: pianoforte e clavietta
ospiti:
Andrea Romani / flauto, ney e voce
Apostolos Sideris / contrabbasso

LUOGOCOMUNE
Centro Sociale Culturale Arci
Via Speciano, 4 • Cremona
ingresso con tessera Arci 2016-2017

Life4syria è un’Associazione senza scopo di lucro con sede legale in Francia, costituita da siriani e da operatori di altri Paesi, avente lo scopo di portare un aiuto finanziario e materiale ai civili colpiti dalla guerra.

LA SITUAZIONE UMANITARIA IN SIRIA
Giunta al suo quinto anno, la crisi siriana è considerata la peggiore del nostro secolo. Essa è caratterizzata da un livello finora mai raggiunto di distruzione e di sofferenza estrema.
I civili sono esposti alla guerra e alla violenza, ma anche privati di tutti i servizi basilari: la sanità, l’educazione, l’incolumità.
Un numero spaventoso di famiglie ha perduto la propria dimora a seguito dei bombardamenti ed è fuggito dalla propria residenza originaria, incrementando la schiera dei rifugiati (più di 5 milioni, dei quali la stragrande maggioranza si trova nei Paesi confinanti: Turchia, Libano e Giordania) e degli sfollati, veri e propri rifugiati all’interno del proprio Paese (più di 6,5 milioni di persone). Oltre agli sfollati, i siriani che non hanno dovuto abbandonare il proprio domicilio subiscono in alcune zone dei bombardamenti intensi. Alcune città sono in stato d’assedio e le popolazioni civili sono intrappolate al loro interno, senza possibilità di accedere alle derrate alimentari e ai medicinali.
Infine, anche i siriani che abitano in zone più o meno risparmiate dai bombardamenti, soffrono per l’aumento drastico dei prezzi, per la svalutazione della lira siriana, per la penuria di alcune derrate alimentari (in alcune zone non si trovano più il pane o il latte per i bimbi) e di altri beni, per le difficoltà a spostarsi a causa dell’insicurezza e dei numerosi check point.
Su stima delle organizzazioni internazionali (ECHO [UE], maggio 2016), al giorno d’oggi più di 13,5 milioni di siriani (su una popolazione totale di 22 milioni) hanno bisogno di un aiuto umanitario all’interno della Siria, 4,5 milioni dei quali si trovano in zone di accesso difficile o pericoloso. Mentre i bisogni della popolazione sono in aumento, le realtà attive in campo umanitario incontrano serie difficoltà nello svolgere attività di assistenza.
Secondo rapporti sia dell’ONU sia delle ong, le possibilità di accesso per scopi umanitari stanno diminuendo, con il conseguente aggravamento delle condizioni di vita per la popolazione sia nelle zone controllate dal governo, che in quelle controllate dall’opposizione o dallo Stato Islamico.

L’ASSOCIAZIONE LIFE4SYRIA E IL SUO OPERATO
Sin dall’inizio della crisi (2011), in stretta collaborazione con i Comitati di soccorso e con i volontari operanti nel territorio, Life4syria svolge attività di aiuto umanitario all’interno della Siria.
Mentre le organizzazioni internazionali ufficiali hanno accesso limitato in Siria e/o sono strettamente controllate e persino ostacolate nel loro lavoro dalle autorità, Life4syria riesce a raggiungere i civili più esposti al conflitto, grazie a efficaci squadre di volontari nel territorio, sia nelle aree governative sia in quelle sottoposte ad assedio.
L’aiuto alle famiglie sfollate si svolge sotto varie forme: razioni alimentari, aiuti finanziari diretti al pagamento dell’affitto, acquisto di coperte, di combustibile per il riscaldamento e per la cucina, kit per l’igiene e altro. L’aiuto finanziario permette inoltre l’acquisto del latte e dei pannolini per i bimbi, contribuisce all’assistenza al parto e alle cure mediche in stato di emergenza.
Allo stesso tempo Life4syria sostiene diverse attività all’interno della Siria: unità mediche, scuole, progetti di formazione professionale per le donne sfollate, le quali si trovano improvvisamente a dover svolgere il ruolo di capofamiglia e mantenere economicamente i propri figli.
Essa lavora inoltre su progetti di sviluppo a lungo termine, volti a favorire l’accesso all’autosufficienza da parte delle famiglie: attività agricole, confezione d’indumenti per l’inverno, fattorie casearie ecc.
Oggi, Life4syria aiuta direttamente più di 2˙000 famiglie (12˙000 persone). La sua rete è multiconfessionale e fornisce quotidianamente una solidarietà interconfessionale.
Apporta un aiuto imparziale a chi è colpito dal conflitto, contribuendo, malgrado gli sforzi da parte del regime nel voler creare una frattura fra le varie comunità, a mantenere l’orizzonte di un avvenire comune per i siriani di ogni appartenenza etnica, politica o confessionale.

Per avere maggiori informazioni e per sostenere Life4syria, visitate il sito web www.asso-l4s.org.