Dal 14 al 20 maggio: Dress Code Teatro 2017 • Laboratorio teatrale con Oscar De Summa

Dal 14 maggio alle 11:00 al 20 maggio alle 18:00.

domenica 14: ore 11:00-18:00
da lunedì 15 a giovedì 18: ore 19:00-23:00
venerdì 19: riposo
sabato 20: ore 11:00-18:00

Luogocomune
Centro Sociale Culturale Arci
Via Speciano, 4 • Cremona
laboratorio riservato ai soci Arci 2016-2017

DRESS CODE TEATRO 2017
Oscar De Summa

Armida Artaud Teatro

Questo laboratorio si propone di indagare le funzioni base della costruzione del desiderio secondo la struttura classica, ovvero la necessità della Legge imposta Dal Nome del Padre, ovvero la deformazione contemporanea che coincide con un’assenza dello stesso, cioè del padre.
Facendo riferimento alla figura dell’attore, non solo come esclusivo interprete in senso stretto, ma anche come attore-autore sulla scena, studieremo e svilupperemo una consapevolezza della propria unicità all’interno dello spazio scenico e durante il momento della messinscena, alla ricerca di una recitazione “organica” che abbia “consapevolezza” di tutti gli elementi pertinenti alla recitazione.
Ci concentreremo sulla presenza sulla scena, sul lavoro in gruppo nella sua dimensione di organismo e ci concentreremo ancora sulla cellula minima dello scambio relazionale per studiare la tessitura invisibile che lega gli attori-interpreti e come la parola non sia semplicemente detta ma diventa un’azione concreta.
Tutto questo, naturalmente, ponendo l’accento sul fatto che tutto è un gioco, un semplice organico serio gioco a cui partecipiamo.

Oscar De Summa
Formatosi alla scuola di teatro della Limonaia presso il Laboratorio Nove con Barbara Nativi, Renata Palminiello e Silvano Panichi, si specializza con due corsi di Alta formazione per attori di Polverigi e di Milano (ricordiamo tra gli altri insegnanti Marco Martinelli, Adriana Borriello, Mohamed Driss, Laura Curino, Gabriele Vacis, Thierry Salmon). Frequenta vari stage di Claudio Morganti, Alfonso Santagata prima e di commedia dell’arte con Antonio Fava dopo. Da subito affianca al lavoro di attore presso diverse compagnie (ricordiamo “La scena del consiglio” di Claudio Morganti e Renata Molinari; “L’ora di tutti” di Maria Corti, con la regia di Pamela Villoresi; “Satelits obscens”, Fura del Baus; “Miles gloriosus”, di Plauto, con regia di Marinella Anaclerio) con quello di autore e regista (“Diario di provincia”; “Hic sunt leones”; “Riccardo III; Selfportrait”, pubblicato da minimum fax nella raccolta “Senza corpo. Voci della nuova scena italiana”, a cura di Debora Pietrobono).
Negli ultimi anni è stato impegnato nella tournée del “Mercante di Venezia” con la regia di Massimiliano Civica (premio Ubu 2009 per la regia, premio Vittorio Mezzogiorno agli attori), con “Amleto a pranzo e a cena”, di cui ha curato regia e drammaturgia per Fondazione Emilia Romagna Teatro, con “Un sogno nella notte dell’estate” con la regia di Massimiliano Civica, e “Chiusigiocchi”, scritto e diretto da Oscar De Summa, produzione e distribuzione de La Corte Ospitale, e “un Otello altro”, da Shakespeare, di Oscar De Summa, produzione e distribuzione La Corte Ospitale. Attualmente è impegnato nella tournée di “Stasera sono in vena” (vincitore del premio Cassino Off per la drammaturgia, finalista al premio Ubu 2015, finalista al premio Rete Critica 2015) e di “La sorella di Gesucristo!”. La “trilogia della provincia” ha avuto alcuni importanti riconoscimenti come il premio Hystrio Anct 2016 e il premio Rete Critica 2016.

per iscrizioni e informazioni
✉ armida.artaud@gmail.com
☎️️ 339 7170188 (Lorenzo)
☎️️ 346 3848712 (Elisa)

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *