DOMENICA 25 OTTOBRE 2015 – Persone informate dei fatti

DOMENICA 25 OTTOBRE 2015 – Persone informate dei fatti


In collaborazione con ArciComics un dialogo fra “personalità” importanti nell’ambito del fumetto, cremonese e non.
Andrea Rossi e Mirco Assandri come mediatori appassionati, Michele Ginevra in qualità di Presidente del Centro Fumetto A.Pazienza di Cremona, Stefano Alghisi e Roberta Sacchi come fumettisti.
Per l’occasione è stato presentato il libro “Il libro nuovo, come la donna e la tigre risalirono l’ignoto” di Roberta Sacchi, “Il Libro Nuovo, come la Dama e la Tigre risalirono l’Ignoto” porta bene il suo nome, visto che è effettivamente l’ultima creazione di Sakka, autrice che ci ha già convinti delle sue capacità e soprattutto del suo talento con racconti come Eläin e Il sogno del Minotauro, pubblicati dal Centro Fumetto Andrea Pazienza. Il Libro Nuovo si ispira alle iconografie dei tarocchi e ci accompagna in un percorso grafico puro che si serve liberamente del linguaggio del fumetto. La storia è muta e racconta dell’eremitaggio di una dama misteriosa, priva di vesti, senza voce e senza nome, che incontrerà nel suo cammino un animale totem: una tigre nera. Da tempi antichi, i tarocchi offrono una moltitudine di letture possibili, ed è proprio questo aspetto che sfrutta l’autrice, lasciando una grande libertà d’interpretazione al lettore attraverso una costruzione narrativa originale. L’ironia delle prime storie di Sakka ha lasciato spazio alla magia e all’eleganza. Però lo stile di questa autrice e i suoi personaggi sono sempre riconoscibili. Anzi, questa volta Sakka esprime una potenza e un fascino speciali, essendosi liberata, per questo progetto, dalle catene narrative tradizionali di genere.

  • Stefano Alghisi

SABATO 24 OTTOBRE 2015 – MOMBU+ODDATEEE // INTIMISSIMO

SABATO 24 OTTOBRE 2015 – MOMBU+ODDATEEE // INTIMISSIMO

Grande serata underground, si susseguono sul palco due formazioni di grande livello. Intimissimo, band proveniente dal Lodigiano, propone un math/metal core, strumentale. Due bassi (Fabio Giulini e Camillo Quadraroli) e una batteria (Antonio Rodio) belli tirati, frequenze bassissime ed esplosive per un live che ha lasciato molti a bocca aperta.
Headliner sono stati i Mombu che calcano le scene musicali underground da molti anni, affermandosi sempre di più nel genere, un jazz/core pesante ad alto livello tecnico, con influenze afro alle percussioni (Antonio Zitarelli) ed un sassofono (Luca T.Mai) super effettato con octaver e distorsioni per risaltare al meglio le basse frequenze. Per l’occasione si sono fatti “accompagnare”, per altro in maniera superba ed inaspettata, dal rapper Newyorkese Oddateee. Famoso per il grande impegno nel “do it yourself”, si è fatto conoscere per aver lavorato negli ambiti del jazz, del funky (come dj e produttore) oltre che dell’hip-hop. Il connubio fra le due band è stato esplosivo e la grande partecipazione del pubblico (come numero e come entusiasmo!) ha reso la serata davvero memorabile.

  • Intimissimo - Pic by Maurizio Corda